Proprietà e benefici del grano saraceno

Il grano saraceno (Fagopyrum Esculentum) è naturalmente privo di glutine e non è un cereale, come spesso si crede, ma una poligonacea. La confusione nasce dal fatto che le proprietà e l’uso alimentare del grano saraceno è simile a quello dei cereali (graminacee). Se volete fare chiarezza potete leggere il nostro articolo sui cereali senza glutine.

Oltre ad essere adatto a un’alimentazione gluten-free, il grano saraceno vanta notevoli proprietà nutrizionali ed apporta benefici importanti per la salute.

 

Facciamo il pieno di vitamine con il grano saraceno!

Tra i preziosi minerali e vitamine contenuti nel grano saraceno troviamo: ferro, magnesio, potassio, selenio, zinco, rame e alcune vitamine del gruppo B. Questo potente mix nutrizionale lo rende un alimento ideale per i mesi più freddi dell’anno e per tutte quelle situazioni in cui abbiamo bisogno di un surplus di energia.

Magnesio e potassio intervengono nei meccanismi di riduzione della pressione sanguigna e per il corretto funzionamento di nervi e muscoli.

Selenio, zinco e rame sono oligoelementi che, rispettivamente, contribuiscono al buon funzionamento della tiroide, regolano l’insulina e sono utili in caso di anemia e infiammazioni virali e batteriche.

Le vitamine del gruppo A, B (B1, B2, B3, B5, B6) e J contenute nel grano saraceno proteggono gli occhi, mantengono la pelle sana, sono l’’ideale per combattere stress, malumore, infiammazioni e soprattutto aiutano a superare la stanchezza cronica.

Quali sono gli altri benefici del grano saraceno?

Basso indice glicemico: Con un indice pari a 40 il grano saraceno è reperibile sotto forma di pane, pasta, gnocchi o farina.

Riduce Colesterolo: L’apporto di fitosteroli, unito a uno stile di vita corretto, aiuta a mantenere bassi i livelli del colesterolo cattivo nel sangue.

Adatto ai diabetici: Il contenuto di D-chiro-inositolo presente nel grano saraceno (legato alla produzione di insulina) lo ha reso oggetto di studio per il trattamento del diabete.

Ricco di fibre e fitosteroli: In 100 gr. di grano saraceno troviamo ben 6 grammi di fibre!

Fonte di amminoacidi essenziali: I semi del grano saraceno apportano buone quantità di lisina, treonina e triptofano: amminoacidi essenziali che l’organismo non riesce a produrre in quantità sufficiente. Ecco perché il contributo del grano saraceno è importante per il rinnovamento cellulare dell’organismo.

Come posso cucinare il grano saraceno?

Il grano saraceno è coltivato soprattutto in Valtellina e nel Sud Tirolo e, in generale, in aree montane dove la temperatura non va oltre i 20°C può essere utilizzato nelle minestre, per la preparazione di dolci o biscotti ed è disponibile sotto forma di chicchi, farina pasta e gnocchi.

La farina di grano saraceno viene utilizzata soprattutto nella preparazione dei “pizzoccheri” e della “polenta taragna”.

La linea Farabella al grano saraceno

Per soddisfare le esigenze e i gusti di tutti, Farabella propone:

Ricette con il grano saraceno

Alla sezione “Ricette” del sito Farabella troverete moltissime ricette dolci e salate gluten-free.

Non sai dove acquistare i prodotti Farabella al grano saraceno? Trova subito il punto vendita più vicino a te e se non vuoi perderti le novità, gli eventi e le promozioni Farabella, seguici su Facebook e Instagram e condividi le tue ricette gluten-free.

Altre notizie

Quali sono i cereali e gli pseudocereali senza glutine? Facciamo chiarezza!

Come si fa la diagnosi di celiachia?

Ziti senza glutine Farabella

Nuovo Prodotto Farabella: Gli Ziti!

Premio Women Value Company 2022 Farabella

Premio Women Value Company 2022

In cucina con Farabella!
Scopri le ricette del nostro libro

Ricevi gratuitamente il ricettario Diversamente Gourmet direttamente sulla tua casella e-mail…

Invia la richiesta a Farabella

*campi obbligatori